img_big
News

«Quella sacca di sangue era lì da una settimana». Sospeso il chirurgo delle Molinette

I nomidel medico e dell’infermiera del reparto di Chirurgia d’urgenza dell’ospedale Molinette di Torino sono stati iscritti ieri mattina nel registro degli indagati dal sostituto procuratore Giuseppe Ferrando, il magistrato cui è stato assegnato il fascicolo sul tragico scambio di sacche costato la vita alla 77enne Irene Guidi. L’accusa contestata ai due dipendenti del principale ospedale del Piemonte è omicidio colposo. Nei confronti del chirurgo è stata anche avviata la procedura di sospensione da parte della direzione sanitaria delle Molinette. Questa mattina, intanto, il medico legale Roberto Testi eseguirà l’autopsia sul cadavere dell’anziana deceduta due giorni fa al termine di una terribile agonia durata 36 lunghissime ore. Mentre una indiscrezione inquietante giunge dal reparto di Chirurgia d’urgenza: «Il sangue iniettato alla paziente deceduta apparteneva a un’altra donna ed era abbandonato da una settima in una cella frigo dell’ospedale di corso Bramante».L’articolo di Giovanni Falconieri su CronacaQui in edicola il 9 settembre in Piemonte, Liguria e Valle d’AostaSE SIETE STATI VITTIMA DI UN CASO DI MALASANITA’ E VOLETE DENUNCIARLO AFFINCHE’ NON SI RIPETA, CLICCATE QUI

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo