img_big
Cronaca

Il fratello del sindaco Vassallo: “Ha chiesto aiuto, ma l’hanno lasciato solo”

«Mio fratello, prima di essere ammazzato, mi aveva detto che personaggi delle forze dell’ordine erano in combutta con personaggi poco raccomandabili. Ci sono delle lettere scritte sia al comando provinciale, sia al comando centrale a Roma senza alcuna risposta». Lo ha dichiarato a Sky Tg24 Claudio Vassallo, il fratello del sindaco di Pollica ucciso domenica sera nel Cilento. «Mio fratello è stato lasciato solo, abbandonato. Le piste da seguire secondo me – ha aggiunto Vassallo – sono o gli interessi sul porto o i problemi che ci sono stati questa estate con la droga ad Acciaroli. Lui ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine e non glielo hanno dato».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo