img_big
Cronaca

Sarah Scazzi: giallo sulla sua scomparsa. Non si esclude rapimento

Non escludono l’ipotesi di rapimento i carabinieri che indagano sulla scomparsa di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana (Puglia) scomparsa di casa lo scorso 26 agosto. La ragazza non aveva fidanzati e nemmeno qualche amante respinto. Le forze dell’ordine non escludono alcuna pista, nemmeno quella del sequestro. “Anche se ancora non seguiamo una pista precisa” aggiungono i carabinieri.Continuano le ricerche nei dintorni di Avetrana: saranno ispezionati alcuni immobili non ancora completati, a pochi chilometri dalla casa dove abita la studentessa.Di Sarah non si sa più niente dallo scorso 26 agosto da quando era uscita di casa per andare dalla cugina con la quale doveva andare al mare. Ma dalla cugina non è mai arrivata: ha fatto uno squillo alla cugina per indicarle di scendere ma subito dopo di lei non si è saputo più nulla. Da allora il suo cellulare ha smesso di funzionare.Figlia di una casalinga e di un muratore, Sarah viene descritta come una ragazzina solare. L’ipotesi del rapimento è confermato anche dalla madre che ha detto: “Sarah non può assolutamente essersi allontanata in modo volontario: io penso che sia stata rapita da una banda organizzata “La mia bambina l’ha presa qualcuno con la forza: l’ho già detto ai carabinieri al momento della denuncia”, presentata mezz’ora dopo la scomparsa.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo