img_big
News

“Un gruppo per cercare Sarah Scazzi”: da facebook il doloroso appello dei parenti

“Un gruppo per cercare Sarah Scazzi”. Da facebook si leva la voce dei parenti della ragazza di 15 anni, scomparsa da ormai 4 giorni da Avetrana, piccolo paesino della Puglia. Quasi 1700 persone hanno aderito alla pagina, creata dalla cugina dell’adolescente, nella speranza che qualcuno la veda e che la riporti a casa dalla sua famiglia. “Sarah non si è allontanata da casae svanita nel nulla per sua spontanea volontà. Non ne aveva alcuna ragione. Non era fidanzata e non aveva litigato con nessuno. Queste ipotesi sono da scartare. Per di più, lei è sempre stata una ragazza dal carattere determinato, è sempre passata sopra ogni situazione. Se avesse avuto degli scontri con i genitori prima di uscire, sicuramente avrebbe lasciato perdere. Lei ascoltava musica mentre andava dalla cugina per andare al mare, quindi non si poteva rendere conto di una presenza dietro di lei. Questo è tutto”. Queste le poche parole che spiegano il perché del gruppo. Accanto alcune foto che ritraggono la giovane.Sarah giovedì scorso, nel pomeriggio, sarebbe dovuta andare al mare con la cugina: per questo aveva concordato che avrebbe “fatto uno squillo” alla cugina non appena fosse stata nelle vicinanze della sua casa e così ha fatto ma non è mai giunta a destinazione. Erano le 14 e Sarah avrebbe dovuto percorrere 400 metri, la distanza che corre tra la sua casa e quella della cugina. Non vedendola arrivare, la cugina l’ha chiamata al cellulare, che risultava libero, ma non ha avuto risposta. Dopo qualche minuto, il telefonino ha squillato e qualcuno ha rifiutato la chiamata. Da allora in poi il cellulare è risultato spento. Sarah viene descritta come una persona timida e riservata. Vive con la madre casalinga mentre il padre fa il

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo