img_big
Cronaca

Biaggi e Pedron al settimo cielo: “A dicembre arriva il secondo figlio”

“È grazie alla paternità, a mia figlia Inès Angelica, che ho riscoperto il piacere del calore, delle sensazioni di cuore. Quello che per lavoro tenevo a bada è riaffiorato con prepotenza. Lei ha fatto centro nel mio cuore, è il mio punto di arrivo. Mi sento un pò come Armstrong quando ha piantato la bandiera americana sulla luna”. E’ al settimo cielo il campione di motociclismo Max Biaggi, che a Gente, in edicola domani, racconta le gioie della paternità e del figlio in arrivo per Natale, frutto dell’amore con Eleonora Pedron. “Il termine è previsto per il 25 dicembre. Siamo molto felici. I nostri figli -prosegue- avranno 15 mesi di differenza. Vogliamo che crescano insieme. Li abbiamo cercati nel momento della consapevolezza: temevo che con il mio lavoro non sarei stato tanto presente, pensavo non fosse compatibile con la famiglia. Non è così. Poi Eleonora ha una spiccata indole materna. Ha scelto di diventare e, soprattutto, di fare la madre giovane, mettendo gli affetti prima di tutto”.”Io avrei voluto un figlio da Max molto prima -aggiunge l’ex Miss Italia- già dopo qualche anno che stavamo insieme. Ma lui mi frenava: non pensava io avessi la ‘dote’ della maternità così radicata dentro di me. Non diventi mamma, ci nasci con questo istinto. Io glielo dicevo, lui storceva un pò il naso. Voleva capire”. E della sua nuova vita di mamma e compagna racconta: “Essere madre è la mia dimensione naturale. E con Max ho scoperto cosa significhi trovarsi perfettamente: come due tasselli di puzzle che si incastrano. Loro e nessun altro. Se li accosti a pezzetti diversi -conclude- non ottieni risultato”. Delle nozze dicono: “Ne parliamo ma non è una priorità assoluta”.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo