img_big
News

Torino, massacrato di botte per 30 euro finisce in ospedale

Massacrato di botte per 30 euro. E’ successo ad un 38enne alessandrino, Massimo Francese, in vacanza a Torino per far visita ad alcuni parenti.Picchiato selvaggiamente, pestato a sangue per un misero bottino, solo trenta euro, “giusto i denari che mi sarebbero serviti – ha detto la vittima – per mettere un po’ di benzina e per pagare l’autostrada”. Per quella miseria, però, l’uomo ha rischiato la vita e in un primo tempo anche i soccorritori del 118, vedendo il suo volto tumefatto e insanguinato, hanno temuto il peggio. Il fatto è avvenuto poco dopo le 19,30 di martedì in Lungo Dora Firenze. L’uomo stava avvicinandosi all’auto quando è stato circondato, c’era ancora luce, da una banda di quattro stranieri: “Non mi hanno chiesto nulla, si sono avvicinati e hanno cominciato a picchiarmi”.L’articolo completo su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 19 agosto 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo