img_big
News

Luisa Corna: «Adesso canto e a settembre torno in tv»

Il primo amore non si scorda mai e Luisa Corna non fa eccezione alla regola. La showgirl bresciana dotata di una gran voce oltre che di un gradevolissimo aspetto torna alla musica per incidere un nuovo singolo intitolato “Voci”. Il brano si ispira a “Voices”, canzone portata al successo negli anni ’80 da Russ Ballard forte di un piacevole sound elettronico.Non si tratta però di una vera e propria cover, in cosa si discosta la sua reinterpretazione dell’originale, Luisa?Siamo partiti dal titolo ma abbiamo cambiato completamente il testo, che ho scritto anch’io; abbiamo velocizzato “Voices” cambiandone un pochino anche l’arrangiamento per rinfrescarne il gusto ma senza stravolgimenti.In questo periodo si celebrano gli anni ’80 con un programma condotto dall’ancora splendida Sabrina Salerno su Italia 1, anche lei è tra i nostalgici di quel periodo, che per altri invece andrebbe dimenticato?Concentrandomi sul lato musicale di quegli anni, devo dire che ho sempre preferito il decennio precedente per a livello di sonorità i ‘70 erano più caldi, mentre degli ’80 salvo soprattutto l’elettronica di Giorgio Moroder, che mi piaceva molto.A quali interpreti del passato si ispira?Ai cantanti della Motown Records e in generale al loro straordinario progetto, è troppo difficile fare un solo nome. I miei generi di riferimento sono il rhythm ‘n blues e il soul, oltre alla nostra melodia italiana. Oggi mi piacciono Beyoncé e Rihanna, sono donne straordinarie con prodotti musicali ben confezionati grazie a tutto il lavoro che c’è alle loro spalle.Si può dire che la sua è un’anima soul?Diciamo che la predisposizione c’è e quello che apprezzo maggiormente va sempre in quella direzione, ma ho sempre adorato i Doors e non disdegno il rock. Mi piace ascoltare la musica in tutte le sue sfumature.Quando uscirà il suo secondo cd “Non si vive in silenzio”, che arriva a quattro anni dal suo esordio con “Acqua futura”?A metà settembre, per inciderlo abbiamo lavorato come una volta a stretto contatto con i musicisti e ricercando i suoni con loro, è stato un lavoro fatto piano piano, cercando il feeling tra tutti. Oltre a Voci c’è una cover vera e propria di un brano di Gino Paoli, che abbiamo anche scelto per dare il titolo al disco.Tornerà in televisione dopo l’estate?Sì, sempre a metà settembre sarò di nuovo nella fiction di Rai Uno “Ho sposato uno sbirro”, dopo un intenso anno di lavorazione abbiamo sfornato 12 puntate e 24 episodi; tornerò a indossare le vesti del pubblico ministero e con me nel cast ci saranno Flavio Insinna, Christiane Filangieri, Giovanna Ralli e Antonio Catania.Ti concederai una vacanza in questo periodo?Sono in tour e ho ancora diverse date al Centro e al Sud, ma tra un concerto e l’altro mi prenderò qualche giorno di pausa. L’Italia è talmente bella e spesso saremo in posti di mare, quelli che preferisco. Non faccio da diversi anni una vacanza vera e propria ma non mi pesa perché faccio un lavoro che mi diverte.Che rapporto ha con Milano una bresciana come lei?E’ una città a me molto famigliare visto che sono venuta a viverci a 17 anni quando facevo la modella; anche oggi ci torno spesso e volentieri perché ho molti amici e una casa, anche se nell’ultimo periodo mi sono trasferita a Roma.E invece sentimentalmente come vanno le cose?Non c’è molto da dire se non che sono single, anche se spero che prima o poi arrivi la persona giusta e, andando anche oltre, immagino che diventare mamma non ostacolerebbe la mia carriera.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo