img_big
Cronaca

Napoli, in manette la presidente del Gruppo piccola Industria

Gli agenti della Questura di Napoli hanno arrestato questa mattina l’ imprenditrice Olga Acampora, presidente del Gruppo piccola Industria dell’Unione Industriali di Napoli con l’accusa di estorsione aggravata nell’ ambito delle indagini per l’omicidio del Consigliere comunale di Castellammare di Stabia Luigi Tommasino, ucciso nel febbraio del 2009.Il provvedimento è stato emesso su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. La Acanfora, con la mediazione di Tommasino, consigliere comunale del Pd, avrebbe chiesto, tra la metà del 2008 e gli inizi del 2009, l’intervento del clan D’Alessandro attivo a Castellammare di Stabia, per estorcere la riduzione dei costi di lavori professionali prestati alla sua azienda.Le misure restrittive sono state disposte oltre che per l’imprenditrice 53enne, anche per Sergio Mosca, pregiudicato di 52 anni, già detenuto e ritenuto elemento di spicco del clan D’Alessandro, Maio di Massimo, architetto di 51 anni e Alfonso Di Vuolo, imprenditore di 38 anni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo