img_big
Cronaca

In ospedale dopo aver bevuto lavanda vaginale: “Spot ingannevole”. E il Tantum Rosa cambia colore

Sono finite al Pronto Soccorso per aver bevuto una lavanda vaginale per errore, tratte in inganno dallo spot. Lo segnala il Centro anitiveleni di Pavia: il farmaco in questione èil Tantum Rosa. Molte donne bevevano un medicinale destinato invece ad altro scopo: in seguito alla segnalazione all’Agenzia del farmaco, l’azienda produttrice è subito corsa ai ripari modificando la pubblicità.A segnalare il caso sono stati proprio diversi Centri antiveleni italiani, tra cui quelli di Milano e di Pavia, dove sono arrivate circa 50 segnalazioni di questo caso in appena un mese, tra metà dicembre 2009 e il 21 gennaio 2010. Ed è così che il centro di Pavia e quello del Niguarda hanno sollevato la questione davanti all’Agenzia italiana del farmaco, che si è messa subito all’opera.Il Tantum rosa era diventato farmaco da banco dopo un passato di Sop, medicinale senza obbligo di ricetta per cui non si può fare pubblicità.Come farmaco da banco, il Tantum rosa poteva essere pubblicizzato. Ed è subito diventato protagonista di uno spot “che sembra aver tratto in inganno le consumatrici – dicono al centro pavese -. Se prima del mese di dicembre 2009 – rilevavamo 0,5 casi al mese per uso errato accidentale, dopo l’arrivo della pubblicità sul piccolo schermo e la classificazione del medicinale come farmaco da banco l’incidenza è salita a ben 16 casi in un mese solo nel nostro centro”.Ora la pubblicità è stata modificata e nella nuova versione viene più volte sottolineata la modalità corretta di impiego: “Uso esterno” si ripete più volte. I casi a questo punto diminuiscono, secondo i dati forniti dal centro di Pavia, ma restano più numerosi rispetto al passato: 9 in 20 giorni, tra il 9 gennaio e il 29 gennaio 2010, contro i 16 casi registrati in precedenza a Pavia. E in ogni caso, nonostante il calo, ben al di sopra dell’incidenza pre-spot di 0,5 al mese.Sulla questione la Commissione di farmaco vigilanza dell’Aifa, a quanto apprende l’Adnkronos Salute, ha presentato una relazione ad hoc al Comitato tecnico scientifico dell’Agenzia stessa, che ha approvato il documento.Oltre a modificare lo spot un’altra strada sarebbe quella di cambiare il colore della confezione del medicinale, che passerebbe da rosa a nera o blu, evitando così di confondere e indurre in errore le donne. Il timore, infatti, è che alcune di loro acquistino e assumano il Tantum rosa confondendolo con altri farmaci da banco, che hanno la confezione del medesimo colore, e che devono essere assunti oralmente.A quelle che hanno finito per berlo, come se si trattasse di uno sciroppo, la lavanda vaginale ha causato “qualche problema, ma conseguenze certo non drammatiche”, ci tiene a precisare Marcello Ferruzzi, del Centro antiveleni del Niguarda. Tra questi, sintomi gastroenterici e stordimento. Ma anche vertigini, perdita di sensibilità agli arti e allucinazioni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo