img_big
Cronaca

Agguato nel deserto: due militari italiani uccisi da una mina in Afghanistan

Due militari italiani sono morti ieri pomeriggio in Af­ghanistan, a una decina di chilometri da Herat, vittime dell’esplosione di un ordi­gno rudimentale che stavano disinnescando. Lievemente ferito un altro soldato. Le vit­time sono sono il primo ma­resciallo Mauro Gigli, 41 an­ni, residente in Borgata Dro­glia a Villar Perosa con la moglie e due figli ed effettivo al 32° Reggimento Genio di Torino (Brigata Alpina Tauri­nense) e il caporal maggiore capo Pierdavide De Cillis, 33 anni, di Bisceglie (Bari), ap­partenente al 21° Reggimento Genio di stanza a Caserta. I due soldati facevano parte di un team “Iedd” (Improvised Explosive Device Disposal) specializzato nella rimozio­ne di apparecchiature esplo­sive improvvisate. Nell’incidente ha riportato lievi escoriazioni anche il ca­pitano Federica Luciani del 2° Reggimento Genio Pontie­ri di Piacenza e si è registrato il ferimento di un civile af­ghano.L’articolo di Claudio Neve e altri particolari su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’A0sta il 29 luglio 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo