img_big
Cronaca

Dinho torna in gruppo, Zambrotta lo sprona

Ronaldinho è tornato in grup­po. Smaltita un po’ di pesantezza dovuta all’estate trascorsa a Rio de Janeiro, ma, soprattutto, con­clusosi il tormentone della sua permanenza in rossonero («reste­rà almeno fino al prossimo giu­gno », ha affermato Adriano Gal­liani), il Gaucho è stato nuova­mente aggregato ai suoi compagni di squadra. Nella mattinata di ie­ri, mentre i compagni svolgevano il lavoro atletico, si è allenato a parte, ma nel pomeriggio si è vi­sto per la prima volta con il grup­po.GAUCHO REIN­T EGRATOOltre al brasilia­no, Allegri ritro­va i nazionali Pir­lo, Zambrotta eGattusoanche’essi assentinell’amichevoledi esordio contro il Varese. Ed è proprio il difen­sore azzurro a fa­re il punto sulla situazione di un ritrovato Ronaldinho: «Deve alle­narsi bene, perché lui è in grado di risolvere tante partite – spiega Gianluca Zambrotta -. Lo vedo contento con la voglia di ricomin­ciare alla grande. I suoi fatti per­sonali non li conosco, l’importan­te è che ci faccia vincere. Il ruolo? Conoscendolo dai tempi di Bar­cellona, so che ha sempre giocato largo a sinistra. Lì ha fatto molto bene, ma ha le qualità anche per giocare anche da trequartista, di­penderà tutto dal modulo che il mister vorrà adottare». Il dictat che arriva da più parti, però, è fondamentalmente uno: Ronaldi­nho si deve allenare per arrivare a ottenere una forma fisica ottima­le. Ed è cominciato proprio ieri il percorso atletico del Gaucho in­sieme al resto del gruppo: al mat­tino con la parte atletica e al po­meriggio con lavori ed esercizi con il pallone.L’articolo di Gaia Brunelli su CronacaQui in edicola in Lombardia il 28 luglio 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo