img_big
News

Torino: rischia di morire dopo un trapianto, la madre lo salva donandogli un rene

In corsa per la vita dall’età di dodici anni, prima i problemi legati ad un cuore affaticato (nell’84 era stato sottoposto ad un trapianto di una valvola mitrale), poi come se non bastasse, dopo un trapianto al cuore affrontato con coraggio a dicembre 2008, anche un trapianto di rene. Quello donatogli dalla madre lo scorso 14 luglio in una sala operatoria dell’ospedale Molinette.È la storia di Tiziano Schiavinato, 38 anni, collaboratore scolastico presso un istituto alberghiero di Chatillon e residente a Saint Vincent, in provincia di Aosta, che da sua madre, Carla Prelaz, 67 anni, ha ricevuto il rene sinistro, perché affetto da nefrotossicità da ciclosporina. Una nuova occasione di riprendersi la vita, per il giovane. Un altro importante gesto d’amore di un genitore, avvenuto grazie alla donazione da vivente.L’articolo completo di Liliana Carbone su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo