img_big
Cronaca

Da XFactor al successo, Noemi protagonista a Le Gru: «Metto a nudo solo la voce»

Da XFactor al Festival di Sanremo ai palcoscenici più prestigiosi d’Italia. La carriera di Noemi continua a scorrere a gonfie vele. Ora Vero­nica Scopelliti, questo il suo nome reale, è in giro per lo stivale con il suo primo album dal titolo ” Sulla mia Pelle”, prodotto da Diego Calvetti, pro­tagonista domani sera al Gru Village. Un lavoro che contiene dieci inediti nei quali l’artista romana esprime tutta la sua grinta e intensità tramite le sue straordinarie doti vocali. Facile pensare quindi che anche nella tappa torinese la talentuosa ra­gazza scoperta da Morgan e pa­ragonata da alcuni critici addi­rittura a Mia Martini, uno dei suoi idoli insieme a Tina Tur­ner, riceverà la meritata acco­glienza e l’atteso bagno di folla. L’appuntamento rappresenta senza ombra di dubbio un’oc­casione imperdibile per ascol­tare la sua inconfondibile voce. Nata grazie alla Tv ora Noemi, vincitrice morale della seconda edizione del noto talent show, preferisce concentrarsi sola­mente sulla musica: «Mi è stato utile partecipare a XFactor, una bella esperienza, ma la mia stra­da ora è un’altra. Voglio cantare dal vivo, lancia­re messaggi con le canzoni. Punto tutto sulla voce, voglio che mi si noti per questo. A nudo non voglio mettere nean­che le gambe». Sembra passato un secolo dalle prime appari­zioni a Xfactor, dove nel corso delle puntate seppe stupire tut­ti per la sua poliedricità. Dalle canzoni classiche italiane co­me “Un anno d’amore” di Mina o “La costruzione di un’amore” di Ivano Fossati alle hit stranie­re la giovane cantante tirò subi­to fuori tutta la sua grinta e la sua grande capacità di persona­lizzazione. Uscita dal program­ma fu lanciata nella classifica con il singolo “Briciole” che divenne subito disco d’oro e hit programmatissima da tutte le radio. La sua classe non è passa­ta inosservata neanche all’in­terno dell’ambiente musicale visto che nel suo album figura­no alcune collaborazioni dav­vero prestigiose. Su tutte quella con Fiorella Mannoia nella hit “L’amore si odia” e quella con Francesco Bianconi, cantante dei Baustel­le, autore della canzone “Per colpa tua”. Per i prossimi lavori la cantante potrebbe avvalersi dell’aiuto di un’altra firma del­la musica italiana come Irene Grandi. Le due si sono cono­sciute in occasione di “Amiche per l’A b r u z z o” entrando in grande sintonia ed ora hanno in cantiere un’ipotesi di collabo­razione. Il futuro di questa gio­vane stella della musica italia­na è ancora tutto da scrivere. Inizio ore 21,30, 20 euro.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo