img_big
Cronaca

Ciak si gira a Torino: “Il sogno del maratoneta” rivive con la Chiatti e Locascio

Sulle orme di un mito dello sport italiano. Proprio in questi giorni si sta girando per le vie di Torino il film “Il sogno del mara toneta”, dedicato al mitico podista Dorando Pie­tri protagonista nella maratona di Londra del 1908. La pellicola, che verrà trasmessa su Rai 1 in due puntate ad autunno inoltrato, è diretta da Leone Pompucci che guida per l’occasione un cast di prim’ordine adatto a raccontare una vicenda così straordinaria. Ad impersonare lo sportivo nativo di Carpi è Luigi Lo Cascio, che parla così del suo personaggio: «Per me il tema della corsa è pia­cevole, in famiglia siamo tutti amanti dell’atletica. Tro­vo poi che la storia di Dorando sia unica perché lui vince la maratona rischiando la vita, conduce un’esistenza che che vive sempre molto intensamente anche dal lato degli affetti». Prota­goniste femminili del film la bellissima Dajana Roncioni, che interpreta la moglie di Pietri, e la nuova stella del cinema italiano Laura Chiatti, l’altra grande passione del maratoneta. La giovane attrice umbra, che secondo alcuni bene informati avrebbe da poco intrecciato una relazione con il calciatore della Roma Da­niele De Rossi, interpreta Luciana, personaggio definito dalla Chiatti come «Una donna affascinante che vive a 360°, con valori forti e che non ha paura di seguire i propri sentimenti». Nel film figurano poi altri attori molto noti come Thomas Trabacchi, che interpreta il fratello di Pietri, Fabio Fulco e il grande Alessandro Haber, fenomenale nel ruolo del burbero allenatore di Lo Ca­scio. Un progetto ambizioso che si propone come una fiction dai sen­timenti epici e che ha trovato, non è certo la prima volta, nel Piemonte e in Torino ambientazioni ideali. Tutto il film è stato e verrà girato in questa zona, con location come piazza Castello, i Poveri Vecchi, Pinerolo, la reggia di Stupinigi, la Mandria e il Cappellificio Cervo di Sagliano Micca (Biella), capace di ricorda­re gli ambienti delle industrie locali di inizio ‘900. (Le riprese sono realizzate con il supporto della Film Commission Piemonte).Alessandro Banfo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo