img
Cronaca

Iunco: «Toro, qui per combattere»

«È un giocatore che era ri­chiesto da molte società. Oltre alle sue qualità tecniche ap­prezzerete sicuramente anche quelle umane». È toccato a Giacomo Ferri tracciare l’identikit di Antimo Iunco. La punta brindisina, che vesti­rà la maglia n°7, è l’uomo a cui verrà chiesto di togliere pres­sione dalle spalle di Rolando Bianchi. Alla fine è riuscito a rag­giungere l’obiettivo di vesti­re la maglia granata. Soddi­sfatto? « Volevo fortemente essere qui. I compagni mi hanno ac­colto da subito come uno di loro. Qui ci sono tanti giocato­ri importanti e non vedo l’ora di iniziare. Sappiamo quanto sia importante questa stagio­ne e non possiamo fallire». Ha mai temuto che la tratta­tiva potesse saltare? «Ad un certo punto ho avuto paura. Per questo mi sono re­cato personalmente a parlare con i vertici del Chievo per sbloccare la situazione. Non volevo assolutamente perdere questo treno. Il progetto della società mi affascina e sono or­goglioso di poter esserne par­te ».L’articolo completo di Andrea Capello su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 16 luglio 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo