img_big
Cronaca

Sei tonnellate di pesce marcio pronte per finire sulle tavole piemontesi e lombarde (foto)

Sei tonnellate di pesce marcio partito dal Catanese erano pronte per finire sulle tavole piemontesi e lombarde. L’hanno scoperto i Nas di Torino, che hanno sequestrato pesci spada, aguglie imperiali e tranci di tonno. La merce, diretta alla grande distribuzione, era stipata in un’enorme cella frigorifera situata in un deposito in provincia di Vercelli.Pochi i pesce spada integri, terribile il fetore all’interno del frigorifero. La maggiorparte dei pesci era stata eviscerata solo in parte, le viscere gettate a terra, mezze marce.Circa 50 pesci spada non potevano comunque essere commercializzati neppure se freschi poichè erano stati attaccati in acqua e mutilati da voraci e grossi totani, dopo la loro morte e prima di essere caricati sui pescherecci. Il tutto è stato sequestrato e avviato alla distruzione in un’azienda specializzata, mentre sono in corso le operazioni di individuazione dei responsabili del traffico, in cui potrebbero essere coinvolti anche soggetti della grande distribuzione.Tutti i particolari su CronacaQui in edicola domani, 9 luglio.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo