img_big
Cronaca

Eyes Wide Shut a Torino: maschere, statue e prostitute di lusso nel centro culturale (video)

Statue di marmo, maschere, riproduzioni di celebri opere d’arte, candelabri d’argento e bellissime ragazze lettoni e ungheresi che, secondo la polizia municipale, si prostituivano con facoltosi clienti. I vigili di Torino hanno raccolto le loro testomonianze e hanno arrestato i due titolaridi uncentro culturale situato nella zona Nord della città. Centro culturale che, ritengono i civich, in realtà era un bordello.Le ragazze (quasi tutte dell’Est), sostengono sempre gli uomini del nucleo di polizia giudiziaria della polizia municipale, vendevano i propri corpi in eleganti stanze all’interno di un ampio appartamento. In sottofondo, la colonna sonora del fil “Eyes Wide Shut” di Stanley Kubrik, che ha dato anche il nome all’operazione. Tutti i particolari su CronacaQui in edicola l’8 luglio in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.(Il video in basso a destra è della polizia municipale di Torino)

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo