img_big
News
I banditi sono riusciti a fuggire con un bottino di circa 30mila euro. Danni ingenti alla filiale

Fanno esplodere il bancomat nella notte. Un altro colpo della banda dell’acetilene

Torna a colpire la “banda dell’acetilene“. Dopo i colpi messi a segno nelle ultime settimane a Collegno, Piossasco, Trofarello e Trana, la gang di malviventi è entrata di nuovo in azione nella notte fra domenica e lunedì a Fiano, nella filiale Unicredit di via Ottavio Borla.

Poco prima dell’una di notte, un boato ha svegliato i residenti dell’iintero centro storico. In molti si sono precipitati in strada per capire cosa fosse accaduto. Poi l’amara scoperta, con lo sportello bancomat sventrato a terra, la filiale distrutta ed inagibile e 30mila euro spariti nel nulla.

Chiamate dagli stessi residenti, sul posto sono arrivate diverse gazzelle dei carabinieri della compagnia di Venaria. Con loro anche il nuovo sindaco di Fiano, Luca Casale. Gli uomini del maggiore Marco Porcedda ora avranno il compito di trovare degli elementi utili a quelle indagini che ormai stanno andando avanti da due settimane a livello provinciale, dato che oltre a quella della Reale sono coinvolte anche le compagnie dell’Arma di Moncalieri e di Rivoli.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la banda è riuscita ad agire del tutto indisturbata, facendo saltare il bancomat insufflando del gas acetilene. Il tutto prima di far perdere le proprie tracce, dileguandosi a bordo di un’auto scura vista dai testimoni, una Bmw che potrebbe essere stata ripresa anche dalle telecamere di videosorveglianza presenti in paese e che ora sono al vaglio dei militari.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo