img_big
News
Simulato sisma che colpì Pinerolo nel 1808. Coinvolte 700 persone

Terremoti: esercitazione della Protezione Civile in Piemonte

Il 2 aprile 1808 il Piemonte fu colpito da un terremoto di intensità pari a quello di recente abbattutosi sull’Emilia. Solo una decina i morti perché l’area colpita non era densamente abitata, ma ci fu una frana che cambiò il profilo del monte Luetta, sopra Torre Pellice, la cui punta si trova ora alle pendici del rilievo. Proprio quest’area, la più sismica del Piemonte, sarà al centro di una esercitazione nazionale dal 14 al 16 giugno. L’iniziativa, che coinvolgerà 700 persone da tutta Italia, è stata presentata a Torino dall’assessore regionale All’ambiente, Alberto Valmaggia, con il direttore delle emergenze della Protezione Civile nazionale, Titti Postiglione. Sarà simulato un sisma di magnitudo 5.5 con epicentro nel pinerolese. L’operazione è stata preparata con corsi di formazione in 83 Comuni. Le prime ore dell’emergenza saranno coordinate da Roma, come avverrebbe nella realtà, poi la macchina del coordinamento si sposterà nell’area, dove arriveranno anche gli aiuti dalle altre Regioni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo