img_big
Sport

Juventus, prova di forza Si tiene stretto Pogba e chiude l’affare Pjanic

Prova di forza. Prendere Pjanic e blindare Pogba. La Juve di Allegri fa sul serio. Per provare a entrare nella storia vincendo il sesto scudetto consecutivo – sarebbe l’unica nella storia del calcio italiano – e inseguire il sogno chiamato Champions League, i bianconeri devono alzare il livello tecnico in ogni reparto. Le dirette concorrenti sono avvisate. Ipotecare le prestazioni di gente come Miralem Pjanic e Dani Alves e soprattutto dichiarare “incedibi le” Pogba sono chiari segnali di quelle che sono le intenzioni della dirigenza bianconera. Il Real Madrid di Zinedine Zidane e il Manchester United di Josè Mourinho sono pronti a dare l’assalto a Paul Pogba ma la Juve ha già fatto sapere che il francesino non è in vendita, almeno per quest’anno, neanche a fronte di un’offerta di 120 milioni di euro, come quella che starebbe preparando il Real Madrid Campione d’Europa in carica.

SITUAZIONE PJANIC

La Juve sta stringendo i tempi con la Roma per avere Pjanic: la trattativa è partita, ed è molto probabile che vada in porto visto che anche il giocatore avrebbe detto sì. Così la Roma incasserà 30,4 milioni di euro, facendo una plusvalenza di quasi 26 e mezzo e rientrando nei limiti del fair play finanziario. Tornando al centrocampista bosniaco, la Juventus è pronta ad assicurasi le prestazioni del calciatore con un contratto quinquennale da 4,5 milioni di euro a stagione più sostanziosi bonus. Nei prossimi giorni potrebbe dunque arrivare lafumata bianca, visto che la dirigenza bianconera si è convinta a pagare la cifra stabilita per la clausola.

MESSAGGI D’AMORE

Intanto dal ritiro della Spagna all’Europeo francese arrivano messaggi d’amore di Alvaro Morata per la Vecchia Signora bianconera. Se Pogba in conferenza stampa ieri ha dribblato le domande sul suo futuro («sono concentrato sull’Europeo», ha dichiarato), l’attaccante spagnolo, ancora una volta è uscito allo scoperto: «Sono molto sereno perché ho un contratto con la Juve e mi sento a casa lì – ha spiegato -. Ad oggi sono della Juve, fino a quando qualcuno non mi dice il contrario. Ora penso all’Euro peo, un torneo importante per me e per i miei compagni. Per questo mi sono tolto ogni problema dalla testa, per pensare solo all’Europeo». Chi invece proprio non pare intenzionato, nonostante già da tempo sia stato dichiarato dal Sassuolo “promesso sposo” bianconero, a sbarcare sotto la Mole è Domenico Berardi. Il ragazzo teme di trovare poco spazio e vorrebbe restare ancora un anno in Emilia. Le due dirigenze ne riparleranno la prossima settimana.

CAPITOLO USCITE

Sul fronte delle uscite, la Juve tratta sempre Hernanes con un paio di club cinesi (ma il brasiliano avrebbe fatto sapere che non vuole andarsene) e Pereyra con il Watford della famiglia Pozzo, disposto a spendere fino a 13 milioni per l’argentino. Intanto si fa serrata la corte del Chelsea di Antonio Conte per avere Lichtsteiner: il laterale svizzero sarebbe ad un passo dai londinesi, dove il ct gli avrebbe già offerto un triennale e la garanzia del posto da titolare come ulteriore incentivo al trasferimento a Londra. Lichtsteiner si sarebbe preso qualche giorno per decidere. La Juventus non si opporrebbe alla cessione perché potrebbe incassare 12 milioni di sterline (15 milioni di euro). Sempre il tabloid inglese rivela infine che Conte vuole Sturaro: per 20 milioni di euro l’affare potrebbe andare in porto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo