img_big
News

MORTO DOPO CIRCONCISIONE. Torino, il bimbo operato da un saldatore

Era un saldatore il “santone” che ha circonciso il bambino di un mese morto in seguito all’operazione lo scorso 29 maggio a Torino. Il clamoroso particolare è emerso oggi nel corso dell’udienza di convalida di fermo da parte dell’uomo, che è stato fermato ieri assieme ad altri due connazionali. L’uomo è conosciuto da tutta la comunità come il “dottore” e nelle sue disponibilità c’è un documento, rilasciato da un ministero del Ghana, da cui risulta avere seguito un corso che lo abilita alle circoncisioni. I tre sono stati  comunque interrogati dal gip Cristiano Trevisan e hanno ripercorso le tappe della vicenda dal loro punto di vista. I pm Fabiola D’Errico e Dionigi Tibone hanno chiesto l’emissione di un ordine di custodia cautelare in carcere per omicidio preterintenzionale. I genitori del bimbo restano indagati a piede libero.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo