img
News
In manette un disoccupato di 55 anni con piccoli precedenti

Picchia il papà ottantacinquenne e poi lo minaccia con un coltello

Settimo Torinese Picchia e minaccia con un coltello il padre 85enne. È successo sabato pomeriggio nella casa di via Torricelli 11. Fulvio Seita, 50 anni, disoccupato e con qualche piccolo guaio con la giustizia, è stato arrestato dai carabinieri della Tenenza Settimese. Accusato di maltrattamenti, nella tarda mattina di ieri è comparso davanti al giudice Stefania Cugge in Tribunale a Ivrea. L’arresto è stato convalidato e dopo l’immediata scarcerazione, il giudice ha imposto a Fulvio Seita il divieto di dimora presso l’abitazione del padre.

La violenta reazione di sabato sarebbe solo l’ultimo di una serie di episodi. Una situazione difficile che durerebbe ormai da mesi, ma che mai prima di allora era degenerata con la violenza. È stato proprio il papà, ancora sotto shock e stufo di subire le violenze, a chiedere aiuto al 112. Quando i carabinieri sono intervenuti hanno trovato l’anziano tramortito dalle botte ricevute alla testa e al viso. In un’altra stanza il figlio, che aveva appena smaltito la rabbia. Gli uomini dell’Arma hanno sequestrato il coltello da cucina utilizzato per le minacce mentre un’equipe del 118 ha prima soccorso l’anziano per poi accompagnarlo in pronto soccorso a Chivasso dove è stato curato e dimesso con una prognosi di un paio di giorni.

In quella casa di via Torricelli 11, i militari settimesi erano però già intervenuti qualche giorno prima: mercoledì 25 maggio. A chiamarli, questa volta, era stato il figlio: «Correte ho ammazzato mio padre…». Ricevuta la telefonata l’operatore del 112 aveva immediatamente allertato le pattuglie in servizio che, in pochi istanti, avevano raggiunto l’abitazione. Ma per fortuna il padre era vivo. Anzi proprio in quell’occasione aveva raccontato dei continui litigi con il figlio. Per quella telefonata Fulvio Seita era stato denunciato per procurato allarme.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo