Ricettatori nel mirino dei carabinieri di Venaria

Nole, stavano smontando una Panda rubata per rivenderne i pezzi: arrestati

Stavano smontando una Fiat Panda rubata per rivenderne i pezzi. È accaduto ieri mattina a Nole (Torino) dove i carabinieri della Compagnia di Venaria hanno arrestato D. C., 28 anni, originario del posto, e A. M., 39 anni, di San Carlo Canavese (To). I due, fermati con l’accusa di ricettazione, sono stati sorpresi dai militari all’interno di un cortile condominiale, mentre stavano tagliando alcune parti di carrozzeria della vettura trafugata pochi giorni prima. I pezzi, secondo le ipotesi investigative, erano destinati a essere piazzati sul mercato del “rubato“. A quanto pare, a portare i militari dell’Arma a Nole è stato l’antifurto satellitare della Panda. Il segnale di allarme, infatti, è scattato non appena i due hanno staccato la batteria dell’auto.  

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single