img_big
News
Accusato di detenzione ai fini di spaccio

Coltiva marijuana in casa, arrestato operaio trentenne

In casa aveva allestito una serra dove coltivava 23 piantine di marijuana. I carabinieri della stazione di Montanaro hanno arrestato Luca Sassoè Pognetto, 30 anni, meccanico e incensurato. Ieri è comparso davanti al giudice per l’udienza di convalida. È accusato di detenzione ai fini di spaccio. Oltre alle piantine sono stati sequestrati 326 grammi di foglie di marijuana già essiccate e pronte per essere commerciate. Sequestrati anche due cellulari e un tablet in uso al giovane.

A Luca Sassoè Pognetto i militati agli ordini del maresciallo Giuseppe Pittaluga e del capitano Pierluigi Bogliacino sono arrivati dopo aver pedinato alcuni consumatori di stupefacenti sulle piazze di Montanaro e Foglizzo. Un’attività investigativa di quelle tradizionali durata qualche settimana fino all’altro pomeriggio quando è scattato il blitz coordinato dal sostituto procuratore Chiara Molinari della Procura di Ivrea. Nell’abitazione situata in strada del Casino, sulla collina di Castellamonte, in uno stanzino al piano terra il giovane coltivava le piantine. Coltivazione che era alimentata con un impianto di irrigazione e con lampade per creare un clima caldo-umido. Al piano superiore, nel salotto, in un’intercapedine dell’armadio c’era un tunnel dove era inserito un tubo per l’essicazione.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo