img_big
News
Il delitto fu commesso nel gennaio 2015. I quattro assassini sono ancora latitanti

Torino, ammazzarono 24enne riempendolo di botte. Condannati a 30 anni in contumacia

Quattro albanesi, tuttora latitanti e ricercati dalla polizia, sono stati condannati a 30 anni di carcere per l’omicidio di Said Waddoud, marocchino 24enne massacrato di botte a Torino la notte del 12 gennaio 2015. La sentenza è arrivata al termine del processo svoltosi col rito abbreviato in contumacia davanti al gup Roberto Ruscello, che ha accolto la richiesta del pm Manuela Pedrotta. Per lo stesso omicidio, secondo gli investigatori maturato nel mondo della prostituzione, un componente del commando, che fu arrestato, è stato condannato a 16 anni, mentre un altro è tuttora a processo.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo