img_big
Sport
Caserta batte Trento e Torino travolge Pesaro. In A2 ci finisce Bologna

BASKET Manital, vittoria e salvezza. Esplode la festa al Palaruffini

La Manital Torino può tirare un sospiro di sollievo. Quella salvezza che meno di un mese fa sembrava impossibile, da oggi è diventata realtà. Battendo nettamente Pesaro 83-66 e grazie alla concomitante sconfitta di Bologna in casa di Reggio Emilia, i ragazzi di coach Vitucci hanno “arpionato” la serie A1, spedendo in A2 proprio i bolognesi (in virtù della classifica avulsa). E al Palaruffini è esplosa la festa dei quattromila. Ma quanta sofferenza. Il film dell’ultima giornata del massimo campionato italiano di basket, è stata, infatti, da vero e proprio thriller, con i risultati che si sono alternati, come in una drammatica roulette russa, e che hanno visto prima retrocedere in A-2 Caserta, poi Bologna, quindi proprio l’Auxiulium Torino, la cui netta vittoria sulla Consultinvest sembrava avere assunto, di punto in bianco, il tragico sapore della beffa. Poi però Bologna, fino a quel momento avanti, è crollata, cedendo di schianto di fronte all’impetuosa rimonta della Grissin Bon. Vincendo, i reggiani hanno arpionato il secondo posto in regular season spedendo all’inferno proprio le “V Nere“, il tutto grazie anche alla sofferta, ma meritata vittoria di Caserta su Trento che ha regalato la serie A1 ai Campani. 

ESPLODE LA FESTA DEL PALARUFFINI
La Manital, dunque, regola Pesaro e, approfittando del contemporaneo ko di Bologna a Reggio Emilia, festeggia una straordinaria salvezza. Migliore in campo sul parquet il solito DJ White, capace, ancora una volta, di trascinare i suoi con una prestazione da primo della classe: dopo 13 minuti il lungo dell’Alabama aveva già 12 punti e 7 rimbalzi a referto, con l’Auxilium a + 6 (24-18). Quando si è seduto in panchina per un po’ di riposo la curva lo ha applaudito calorosamente. Con White, si è mosso bene anche Kloof, apparso finalmente incisivo (9 punti nei momenti decisivi della partita). Ed in particolare il gruppo degli italiani con Giachetti (autore di una preziosissima tripla alla fine del primo quarto), Mancinelli (una sua spettacolare schiacciata è arrivata proprio nel momento in cui Reggio superava Bologna e la serie A per l’Auxilium non appariva più un miraggio) e un monumentale Rosselli (9 punti a referto per lui). La Consultinvest ci ha provato a giocare la sua partita, grazie alle bombe di Daye e Lacey, e in avvio di terzo quarto il quintetto di coach Paolini era anche riuscito ad agguantare la parità a quota 41, poi due schiacciate in fila di Ebi hanno di nuovo spedito a distanza di sicurezza i marchigiani: break di 10-0 e punteggio sul 51-41 al 27′. Da quel momento in poi, Torino ha ingranato la marcia e a poco a poco ha “annullato” Pesaro, fino alla sirena finale. E al trionfo, con gli spalti che sono letteralmente esplosi all’annuncio dello speaker: Reggio Emila vince, Virtus Bologna retrocessa. Auxilium Torino ancora in Serie A.  Liberatorio il bagno di folla finale con i giocatori gialloblù portati in trionfo: una stagione lunga, tormentata e sfortunata, ma conclusa nel migliore dei modi dalla Manital .

MANITAL TORINO-CONSULTINVEST PESARO 83-66 
MANITAL TORINO: Dyson 9, White 23, Giachetti 9, Mancinelli 9, Rosselli 9, Fantoni ne, Kloof 9, Blotto ne, Bottiglieri ne, Evenga, Goulding 2, Ebi 7 Allenatore: Vitucci. 
CONSULTINVEST PESARO: Basile, Shepherd 4, Gazzotti, Lacey 8, Christon 15, Daye 25, Candussi 4, Lydeka 8, Ceron 2, Rosa. Allenatore: Paolini. ARBITRI: Lamonica, Martolini, Biggi. 
NOTE: parziali 17-12, 37-33, 61-51. Tiri liberi: Manital 19/22, Consultinvest 13/17. Usciti per cinque falli: Candussi e Lydeka. Spettatori: 4.050
 

SERIE A BEKO I risultati degli incontri validi per la 30/a giornata di regular season 
Banco di Sardegna Sassari-EA7 Emporio Armani Milano 83-80
Pasta Reggia Caserta-Dolomiti Energia Trentino 73-70
Vanoli Cremona-Enel Brindisi 76-61
Grissin Bon Reggio Emilia-Obiettivo Lavoro Bologna 82-78
Betaland Capo d’Orlando-Giorgio Tesi Group Pistoia 58-65
Acqua Vitasnella Cantù-Openjobmetis Varese 89-78
Umana Reyer Venezia-Sidigas Avellino 86-77 dts
Manital Torino-Consultivest Pesaro 83-66

LA CLASSIFICA
Milano 44 punti
Reggio Emilia 42
Avellino 40
Cremona 38
Venezia, Pistoia, Sassari 32
Trento 30
Varese 28
Brindisi 26
Cantu’, Pesaro 24
Capo d’Orlando, Caserta, Torino, Bologna 22 

Bologna retrocede per la classifica avulsa 

Questo il quadro del primo turno dei playoff: 
EA7 Armani Milano – Dolomiti Trentino 
Vanoli Cremona – Umana Venezia 
GrissinBon Reggio E. – Banco Sardegna Sassari 
Sidigas Avellino – Giorgio Tesi Pistoia

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo