img_big
News
Nuovi elementi dalla consulenza medico-legale

La ferocia dei due killer: Gloria è stata bastonata poi l’hanno ammazzata

Si sono accaniti come bestie. I pochi attimi (10-15 secondi) che hanno preceduto la morte di Gloria Rosboch sarebbero stati di una ferocia inaudita. Infatti nelle 15 pagine della consulenza tecnica medico-legale sulle cause del decesso della professoressa di Castellamonte, emergono particolari raccapriccianti. Gloria sarebbe morta strangolata, ma uno dei due killer l’avrebbe bloccata alle gambe e, prima di avvolgere il laccio al collo, l’insegnate sarebbe stata presa a pugni e a bastonate.

Nelle conclusioni del documento, il medico legale, Roberto Testi scrive: «La causa della morte di Rosboch Gloria fu asfissia meccanica da strangolamento. Si sono osservate sul corpo modeste lesioni elementari da corpo contundente». I colpi ricevuti dalla vittima, “ante mortem”, sarebbero stati vibrati al capo e avrebbero provocato «il distacco completo del sopracciglio destro e parziale del sopracciglio sinistro». Il corpo contundente utilizzato da uno dei due killer avrebbe anche rotto alcuni denti della vittima. Picchiata, immobilizzata, ma l’uccisione sarebbe avvenuta attraverso la stretta mortale quando la donna era seduta sull’auto. Il laccio sarebbe stato tirato con forza anche quando la professoressa è stata posta in posizione prona a terra.

«Era già morta – rivela un investigatore della Scientifica – ma è altrettanto vero che gli assassini quasi mai hanno la percezione del momento esatto in cui sopraggiunge la morte delle loro vittime». Si spiega perché Gabriele Defilippi (secondo la versione di Roberto Obert) si sarebbe accanito sul cadavere della donna quando Gloria Rosboch aveva ormai esalato l’ultimo respiro. «Indicative di uno strangolamento – si legge nel documento consegnato al procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando – sono le lesioni elementari che si osservano sul collo».

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo