La vittima è una donna di 60 anni. E scoppia l'allarme sulla sicurezza

Il Passante senza strisce pedonali. Viene investita mentre attraversa

L’hanno investita mentre attraversava la strada, mentre tentava di raggiungere uno dei due accessi pedonali aperti di recente sul passante ferroviario, tra piazza Baldissera e via Breglio. Una donna di 60 anni è stata travolta ieri mattina intorno alle ore 11 in corso Venezia, all’angolo con via Vibò, da un mezzo dell’Anas, guidato da un uomo. In un punto sprovvisto di strisce pedonali e di recente bollato come pericoloso a causa del via vai di auto e camion.

A causa del colpo la donna è volata a terra ed è stata subito soccorsa da alcuni passanti, compreso un professore del vicino istituto tecnico Peano, applaudito dai suoi studenti. Sul posto è poi giunta un’ambulanza che, per precauzione, ha trasportato la ferita al pronto soccorso del San Giovanni Bosco. La donna, che ha battuto la testa, non risulta in pericolo di vita. Sul luogo dell’incidente, per accertamenti, anche una pattuglia della polizia municipale.

Al momento dell’impatto, secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, la donna stava procedendo a piedi da via Vibò in direzione di via Valprato, attraversando la strada in un punto non protetto dalla segnaletica orizzontale. E il mezzo Anas non è riuscito a evitare l’impatto. Anche a causa dei recenti lavori di riqualificazione tra Barriera di Milano e Borgo Vittoria. «Ora che hanno finalmente aperto i due accessi pedonali sul passante – racconta un residente -, molta gente ha cominciato ad usufruirne. Il problema è che all’altezza di via Vibò mancano completamente le strisce». In realtà la segnaletica c’è ma si trova in un punto poco utilizzato dai pedoni. «Speriamo che qualcuno provveda al più presto a mettere in sicurezza il corso» lamenta un altro pensionato.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single