img_big
News
La folle reazione di un uomo nei confronti della vittima che lo aveva accusato di avergli rotto la maniglia dell’auto

Chieri, la lite in condominio finisce a coltellate: 46enne in manette per tentato omicidio

La lite finisce a coltellate e per un 46enne della provincia di Torino scattano le manette. E’ accaduto nella tarda serata di ieri, in via Fratelli Cervi a Chieri, teatro di un violento litigio che solo per miracolo non è sfociato in tragedia. Nel mirino dei carabinieri è finito Roberto V. accusato di tentato omicidio. L’uomo ha litigato con un condomino, un marocchino di 49 anni,  perché quest’ultimo lo aveva accusato di avergli rotto la maniglia dell’auto. I due si sono affrontati sul pianerottolo dell’appartamento del 46enne e qui, al culmine della lite, Roberto V. ha sferrato una coltellata contro il marocchino colpendolo con un coltello da cucina, tra le costole e l’addome. La vittima, ferita, si è accasciata al suolo dolorante, ma è stata immediatamente soccorsa e trasportata all’ospedale maggiore di Chieri. Per fortuna non  è in pericolo di vita. Sul posto sono arrivati i militari dell’Arma che hanno rintracciato l’aggressore nella sua abitazione. Il 46enne subito ha confessato. L’arma utilizzata per ferire il marocchino è stata trovata e posta sotto sequestro. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo