img_big
News

Arezzo, a 10 anni muore in piscina per un colpo alla testa

Tragedia questa mattina ad Arezzo dove un bimbo di 10 anni ha perso la vita in piscina per un colpo alla testa. Il piccolo stava nuotando nella vasca quando ha subito un forte colpo, involontario, da un altro bambino che si era tuffato. All’arrivo dei soccorsi il bimbo, di origini romene, ha sputato acqua e subito dopo è morto. L’incidente è accaduto in un impianto dove si svolgevano corsi estivi comunali. Gli istruttori, presenti nell’impianto, hanno subito tirato fuori dall’acqua il piccolo, ma il bimbo era senza conoscenza ed è morto subito dopo.Il corpo del piccolo è stato composto sotto un ombrellone della struttura in attesa dell’arrivo del magistrato di turno che dovrà firmare il nulla osta per la rimozione della salma. Ai carabinieri, che stanno cercando il ragazzo che si è tuffato, sono affidate le indagini mentre nel pomeriggio sarà disposta l’autopsia sul corpo: non è escluso che, dopo aver ricevuto il colpo alla testa, il piccolo abbia perso i sensi e che la morte possa essere imputata all’annegamento.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo