img_big
News
Nella filiale modello di Intesa Sanpaolo

Colpaccio milionario della banda del buco. Svuotati caveau e 700 cassette. Ecco come sono entrati

Succede non solo al cinema. Infatti qualche volta la realtà supera la finzione. Chissà se la banda di ladri che sabato scorso (primo giorno del ponte del 25 Aprile) ha svuotato caveau e cassette di sicurezza della filiale Intesa Sanpaolo di corso Peschiera, si è ispirata a “Inside man” con Denzel Washington e Clive Owen, oppure “Ocean’s Eleven” con George Clooney o se ha preso spunto dalla vecchia pellicola “Furto alla Banca d’Inghilterra” con Peter O’Toole o, più semplicemente, ha rivisto l’ultimo film con Totò e con protagonista Nino Manfredi “Operazione San Gennaro”? Fatto sta che il colpo messo a segno in quella lunga giornata di sole che ne ha precedute due di festa, rappresenta per la città di Torino, un’azione criminale senza precedenti. Da record anche il bottino che non potrà mai essere quantificato con esattezza, ma che è certamente è milionario.

Aperte e svuotate centinaia di cassette di sicurezza (fonti confidenziali riferiscono di 700) di varie dimensioni. Prosciugato il caveau di una “banca 2.0”, giudicata super sicura, ma con la banda di ladri che ha dimostrato, quasi si trattasse di una sfida, esattamente il contrario. Sbalorditi i dipendenti di una delle agenzie più grandi e note della città, quando ieri mattina hanno scoperto il furto del secolo (almeno sotto la Mole); sconcertati anche i poliziotti che per l’intera giornata sono rimasti nella banca per visionare i filmati di sorveglianza e alla ricerca di indizi necessari a individuare gli “uomini d’oro”. Fuori dalla filiale, intanto, accorrevano i correntisti titolari delle cassette, tutti visibilmente preoccupati e, forse, anche qualcosa di più.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo