img_big
News

Torino, mamma ricattata dai tossici: «Paga o ti infettiamo i figli»

Duemilacinquecento euro in contanti per non infettare con una siringa le sue tre figlie. A tanto sono arrivati due tossici del quartiere San Donato per ricattare una commerciante di corso Svizzera a Torino. Michela, il nome è di fantasia, era stata scelta come bersaglio alcuni giorni fa. È quasi sera quando la donna riceve la visita di due tossici della zona. Immediatamente nasce un piccolo battibecco per i prezzi delle birre. «Sono troppo care» borbottano i due che nonostante le proteste pagano e si allontanano in fretta e furia. Uno dei due balordi, però, lascia una busta per terra. Passano pochi minuti e Michela si accorge della lettera, la apre e quasi non riesce a credere ai propri occhi. «Domani pomeriggio alle ore 19 vogliamo trovare 2.500 euro in una busta gialla dentro uno dei bidoni presenti davanti alla fermata del 59 di via Pianezza. Se non lo fai infetteremo una delle tue figlie con una siringa».L’articolo completo di Philippe Versienti solo su CronacaQui in edicola il 01/07/2010 in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo