img_big
News
Il parco di via Don Minzoni nel mirino dei teppisti. Il sindaco: «Interverremo subito»

Vandali in azione nei giardinetti. Lo scivolo distrutto con il fuoco

Beinasco Grave atto vandalico nella notte nel parco giochi di via Don Minzoni, a Borgaretto, dove ignoti hanno dato fuoco ai giochi per i bambini, devastando scivoli, gioco della fune e tutto il blocco principale usato dai più piccoli per divertirsi. Ad accorgersi del disastro, ieri mattina, alcuni cittadini che erano andati al giardinetto a portare i nipotini approfittando del bel sole e della giornata di festa. Gravemente danneggiato anche il tappetino antishock, sistemato sotto i giochi per evitare traumi ai bambini in caso di caduta.

La fotografia che si è mostrata davanti al sindaco Maurizio Piazza e ai vigili, arrivati sul posto per accertare quanto successo, è stata desolante. Le fiamme hanno letteralmente sciolto lo scivolo e carbonizzato il resto dei giochi. Un danno ingente seppur ancora da quantificare con certezza, che ha scatenato l’indignazione anche della gente: «È vergognoso, non c’è più rispetto. Hanno tolto il sorriso ai bambini». «Sarebbe giusto non lasciare passare impunito un atto del genere e cercare di capire chi può averlo provocato. Non credo che in un paese come il nostro, in cui tutti sanno di tutti, nessuno abbia visto nulla».

E proprio su questo puntano gli investigatori. Su qualche testimone che, passando di lì, abbia visto movimenti strani. Per arrivare a sciogliere uno scivolo, le lingue di fuoco devono essere state alimentate per forza da qualche liquido infiammabile. Imbufalito il sindaco, Piazza: «Arrivavo da una bella manifestazione per la festa della Liberazione, sono riusciti a farmi cambiare umore quando ho constatato il disastro al parchetto di via Don Minzoni. Sono un po’ sconfortato nel vedere come si è potuto ridurre così un parco giochi ristrutturato da meno di tre anni, togliendo ai bimbi la possibilità, adesso che si è entrati nella bella stagione, di avere un bel luogo dove giocare e divertirsi. Mi impegno a ripristinare il tutto nel più breve tempo possibile. Telecamere? Abbiamo fatto partire il bando, ma non se ne può mettere una ad ogni angolo del comune ».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners