img_big
News
Arrestato 59enne. Arrotondava spacciando droga. E in casa custodiva un piccolo arsenale

IL FABBRO PUSHER. Piossasco, cocaina e armi nella bottega: scattano le manette

Arrotondava spacciando droga che nascondeva in cantina. Ludovico Lucarini, 59 anni, abitante a Piossasco (Torino), di professione fabbro, è stato arrestato dai carabinieri della stazione San Salvario con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di armi e munizionamento comune e da guerra. L’uomo è stato fermato durante un posto di controllo. L’eccessiva preoccupazione mostrata di fronte ai militari ha convinto le forze dell’ordine a perquisirlo. E a quel punto è venuta fuori la sorpresa: il fabbro-pusher nascondeva 7,8 grammi di cocaina in tasca. E a casa, dove i carabinieri si sono recati subito dopo, c’erano altri 1.200 grammi di “polvere bianca”, tre bilancini di precisione, una pistola Beretta 92 sb, con matricola punzonata, una pistola  “Uberti” modello “New Derringer” cal. 6 Flobert, non registrata negli schedari e 78 proiettili di diversi calibri. Insomma, quanto bastava per stringergli un paio di manette ai polsi.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo