img_big
Sport
Juventus “promossa”

Elkann coccola Allegri. «Lavoro meraviglioso » E ora sotto col rinnovo

-> Dalle parole si passerà presto ai fatti. Infatti se un “capo” è soddisfatto è facile che nell’aria ci sia un riconoscimento. E nel caso di Massimiliano Allegri si tratterebbe del rinnovo del contratto, ora in scadenza nel 2017. Vanno lette in quest’ottica le parole del presidente di Fca, John Elkann, che ha espresso tutto il suo gradimento per l’operato svolto sin qui dal tecnico livornese alla guida della Juventus, definendolo semplicemente: «Un lavoro meraviglioso».

FINO ALLA FINE

Le parole di stima da parte di Elkann contenute in una lettera inviata agli azionisti di Exor in cui parla della Ferrari ma anche della Juventus: «Quest’anno importante non sarebbe stato completo senza gli incredibili successi della Juve, che ha vinto il campionato italiano per il quarto anno consecutivo, la Coppa Italia per la prima volta dal 1995 e ha anche disputato la finale della Uefa Champions League a Berlino, che ha purtroppo perso contro il Barcellona nonostante abbia giocato molto bene. Allegri nel suo primo anno come allenatore della Juventus ha fatto un lavoro meraviglioso. Lui, la squadra e il resto dell’organizzazione hanno seguito con grande passione e impegno l’incitamento del presidente del club, Andrea Agnelli, di andare “Fino alla Fine”».

FORMALITA’?

Nelle settimane scorse sia la società tramite le parole dell’amministratore delegato Beppe Marotta, che lo stesso Massimiliano Allegri, hanno definito la questione rinnovo del contratto una pura formalità. Che basta trovare un attimo di tempo per sedersi e parlarne. La società forte di un altro anno di contratto, il tecnico pronto a rilanciare un ciclo e sempre più centrale nelle strategie bianconere. È proprio questo sarà lo snodo principale di un matrimonio che potrebbe allungarsi a breve. Allegri centro del progetto, con voce in capitolo sulle strategie e qualche “regalino” dal mercato per permettere al tecnico livornese di rendere la Juve ancora più camaleontica e capace di spostarsi dal 3-5-2, che sta facendo le fortune della squadra, anche al 4-3-1-2 col tanto desiderato trequartista. Il rinnovo con la Juventus dovrebbe estendersi fino al 2018: ad oggi manca solo l’annuncio, che potrebbe arrivare già entro la prossima settimana. Un anno in più rispetto all’attuale scadenza, magari con opzione per la stagione successiva con adeguamento dell’ingaggio.

TRAPPOLE

Attendere troppo potrebbe infatti ingolosire la concorrenza. Perché mai come questa estate il valzer delle panchine, e mica panchine qualunque, potrebbe far ballare tanti nomi. La Premier League sta diventando l’Eden, anche se Oltremanica i posti sembrano già tutti assegnati o quasi, manca solo il Manchester United. Occhio però ai pericoli che arrivano dalla Francia, dove il fallimento in coppa di Laurent Blanc col Paris Saint Germain potrebbe liberare una panchina importante. E una chiamata da Parigi potrebbe far vacillare, forse chiunque. Nei giorni scorsi si era anche parlato di un assalto da parte del Real Madrid, con il presidente Florentino Perez pronto a soffiare Allegri al club di corso Galileo Ferraris per il dopo Zidane. Anche se la recente impresa delle merengues in Champions League ha raffreddato la pista e fatto guadagnare punti a Zizou.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo