img
Cronaca
Zanna è morta dopo ore di agonia: il responsabile è un giovane di circa 30 anni

Ha ammazzato il volpino a calci. E’ caccia al mostro dell’Arrivore

Ha ucciso Zanna, un volpino di 16 anni, prendendolo a calci. Un gesto brutale, di inumana ferocia, quello avvenuto giovedì scorso nei pressi del parco dell’Arrivore, tra via Enna e strada Settimo. Il fattaccio, raccontano alcuni residenti che hanno assistito alla scena, sé è verificato a due passi dall’area cani. Un nuovo spazio per gli amici a quattro zampe voluto dalla Città. Proprio su quel polmone verde avrebbero avuto un diverbio due persone: da una parte un uomo, proprietario della povera vittima, dall’altra un cittadino nordafricano che in quel momento stava facendo jogging lungo il parco.

Dopo aver avuto una discussione, piuttosto reiterata, con il proprietario l’uomo ha pensato bene di sferrare un calcio alla cagnolina. «Lo ha fatto perché i cani abbaiavano. È un pazzo» si legge su alcuni post pubblicati sui social network. Prima di scappare via, come un vigliacco. Il padrone, che di certo non si aspettava una tale reazione, ha provato a portare Zanna dal veterinario nel tentativo di salvarlo. Ma un’emorragia interna, provocata dai calci, non ha lasciato alcuno scampo al cane che è morto tragicamente tre ore dopo.  «Il padrone – svela Sandra, una volontaria di un’associazione -, non ha potuto rincorrerlo per soccorrere la piccola. Ma siamo riusciti ad avere un identikit: è un ragazzo di circa 28/30 anni, alto un metro e ottanta, carnagione olivastra, capelli corti e neri. Al momento dell’aggressione indossava un pantalone di una tuta, di colore grigio, e una maglia rossa».

Un parco fuori controllo, secondo molti residenti che ora hanno paura ad avventurarsi persino di giorno. «Non c’è mai l’ombra di un vigile – lamenta Patrizia, residente in zona -. E l’episodio dell’altro giorno non è che l’ennesima conferma. Costantemente, si ricevono minacce ed insulti da personaggi che passano le giornate a banchettare e a insudiciare i prati ». Chi riuscisse a sapere qualcosa di più può chiamare Sandra al numero di telefono 338.3634231.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo