img_big
News
Intercettato in corso Giulio Cesare, scaglia la refurtiva contro la “pantera” della polizia

Torino, Centro: ruba la bici con tutta la rastrelliera: acciuffato

Non è riuscito a rubare la bici, una costosissima Mountain bikeScott modello 650“, del valore di circa 1.600 euro, ben assicurata con una catena e allora ha pensato bene di staccare anche la rastrelliera. Poi, con l’ingombrante refurtiva in spalla, si è diretto a piedi in  via Porta Palatina al Centro, sperando, evidentemente, di farla franca. Un uomo, però, notata la scena, ha subito chiesto l’intervento della polizia. E gli agenti della Squadra Volante, giunti a Porta Palazzo, sono riusciti a rintracciare il ladro beccandolo praticamente con le mani nel sacco. Il malvivente, un cittadino marocchino di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, si trovava in corso Giulio Cesare: stava procedendo in direzione via Borgo Dora, trascinandosi dietro la pesante rastrelliera con la bici ancora “legata” al ferro. Alla vista della polizia, il balordo ha pensato bene di scagliare bici e rastrelliera contro la “pantera delle forze dell’ordine nel tentativo di evitare l’arresto. Fortunatamente gli agenti sono riusciti ad evitare l’urto, ma non sono riusciti ad impedire la fuga dell’uomo. Il marocchino, tuttavia, non è andato troppo lontano. Rifugiatosi all’interno di uno stabile, è stato raggiunto poco dopo dai poliziotti e qui ha ingaggiato una colluttazione con loro, al termine della quale si è ritrovato con le manette ai polsi. Ora dovrà rispondere di furto aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale, evasione dagli arresti domiciliari e lesioni personali.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo