img_big
Sport
L’azienda produce cinture di sicurezza, sedili sportivi per auto e accessori per il motorsport

La torinese Sabelt “cresce” in Formula 1. E intanto vola nello spazio con il Cygnus PCM5

La casa torinese Sabelt punta moltissimo sulla Formula 1 per crescere e intanto vola nello spazio. L’azienda, che produce cinture di sicurezza, sedili sportivi per auto e accessori per il motorsport, ha messo in sicurezza grazie a cinture ultraleggere il carico del Cygnus PCM5, spedito in orbita per rifornire la stazione spaziale. Il risparmio di circa 70-80 chili ha consentito economie di carburante, di energia e maggiore carico, riducendo quindi il numero dei lanci per i rifornimenti. La Sabelt, che produce nei due stabilimenti di Moncalieri (Torino) e di Detroit, ha 160 dipendenti e un fatturato da 35 milioni in crescita del 45 per cento, rispetto all’anno precedente. La famiglia Marsiaj, che ha fondato l’azienda e nel 2008 aveva venduto il 65% alla Brembo, ha riacquistato il controllo. Il legame con la Formula1 è molto forte: la Sabelt è fornitore di storiche case automobilistiche del calibro di Fiat, Lancia, McLaren, Ferrari, Jaguar, di piloti come Ayrton Senna, Michael Schumacher e Lewis Hamilton.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo