img_big
News
L’impianto di illuminazione richiesto da residenti e commercianti

Tempi duri per pusher e clienti. Arrivano i nuovi lampioni a led

Con un mese di anticipo, rispetto al cronoprogramma iniziale, i residenti e i commercianti di via Montanaro e via Scarlatti potranno finalmente abbracciare il tanto atteso sistema di illuminazione a led. Ieri mattina una squadra di operai al lavoro ha cominciato a cambiare le lampadine, montando quelle tori-faro che negli occhi del quartiere dovrebbero finalmente cacciare via pusher e delinquenti. Storie di cronaca denunciate più volte su queste colonne, con tanto di foto di spaccio e di risse immortalate nel quadrilatero maledetto della Barriera di Milano. Quello che comprende i giardini di via Montanaro, appena rimessi a nuovo, piazza Bottesini e largo Palermo. Problemi che si verificano anche in pieno giorno, con gli scippi nei pressi della zona mercatale. Fino all’aggravante dei furti negli esercizi commerciali che solo lo scorso febbraio aveva costretto la lista civica “Sicurezza e legalità” a lanciare l’ennesimo appello pro sicurezza.

«Le strade, di sera, sono buie e noi non ci sentiamo tranquilli – spiega Alberto Barona, uno dei rappresentanti della lista -. Ma con le nuove luci le cose cambieranno. Siamo convinti che questa possa essere la soluzione giusta per allontanare il degrado». Soddisfazione per l’avvio dei lavori anche da parte della circoscrizione Sei. «Come da programma anche in via Montanaro arriva la nuova illuminazione a led – rincara la coordinatrice al Commercio, Isabella Martelli -. La percezione dell’illuminazione sarà diversa perché più diretta e non più diffusa. Per un risparmio energetico ed un sistema innovativo». E le famiglie si augurano, finalmente, di poter uscire di sera senza il timore di dover fare brutti incontri agli angoli delle strade.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo