img_big
Cronaca

Il giudice contro Tronchetti Provera: «Ha detto il falso»

Tronchetti Provera? Un testimone inattendibile. A dirlo questa volta non è però il grande “accusatore” Emanuele Cipriani, l’investigatore privato imputato nel processo sulla vicenda “dossier illeciti” della Telecom, ma il giudice per l’udienza preliminare Mariolina Panasiti.«La attendibilità» delle dichiarazioni del numero uno di Pirelli nel corso dell’udienza preliminare «è risultata gravemente inficiata» da «nette smentite alla sua ricostruzione degli avvenimenti» e «non pare bisogni indugiare oltre nell’evidenziare la inaffidabilità» delle dichiarazioni di Tronchetti, mette nero su bianco il giudice. Insomma, l’allora presidente di Telecom avrebbe mentito riguardo all’attività, illecita, di spionaggio intrapresa dalla security della sua azienda.A puntare il dito contro Tronchetti era stato proprio Cipriani che, nel corso di un interrogatorio, aveva accusato l’azienda (e soprattutto Tronchetti) di essere a conoscenza dei cosiddetti “dossier illeciti”.L’articolo c0mpleto di Federica Mantovani su CronacaQui in Lombardia

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo