img
News
Sfondata la porta d’ingresso, i teppisti hanno rotto due candelabri, divelto piante e bruciato alcuni libri

Vercelli, vandali in azione: danneggiata la chiesetta settecentesca del borgo di Leri

La chiesetta settecentesca del borgo di Leri, antica residenza estiva del Conte Cavour, nel territorio comunale di Trino (Vercelli), è stata danneggiata da vandali. Sfondata la porta d’ingresso, i teppisti hanno rotto due candelabri, divelto alcune piante ornamentali e bruciato alcuni libri appartenuti al sagrestano. Non si segnalano, invece, danni alle statue e altri oggetti ornamentali. “E’ un gesto terribile: così non si può andare avanti – commenta il sindaco Alessandro Portinaro -. Ora metteremo al sicuro dai vandali tutto ciò che è possibile spostare”. Leri Cavour è abbandonata dagli anni Ottanta e la chiesa, ancora consacrata, non è più utilizzata dal 2009.
ASSESSORE REGIONALE IN VISITA: “SERVE UN PROGETTO” 
“Quella di Leri Cavour è una situazione complicata: c’è bisogno di interventi immediati ma anche di un progetto, in modo da trovare le risorse per il restauro”. Lo ha detto l’assessore a Cultura e Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi, che nel pomeriggio ha effettuato un sopralluogo nel borgo in provincia di Vercelli, nota per essere stata la residenza estiva di Camillo Benso conte di Cavour e oggetto di recenti raid vandalici. Al sopralluogo ha preso parte anche il sottosegretario Luigi Bobba, che non ha escluso un coinvolgimento diretto del ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, e il sindaco Alessandro Portinaro. Il Comune di Trino, nei prossimi giorni, riattiverà il sistema di videosorveglianza e ritirerà tutti gli arredi rimasti nel borgo. “Ci sono più interlocutori da coinvolgere – ha sottolineato la Pentenero -: la Regione, il ministero dei Beni Culturali, e la fondazione Cavour, che ha in mano l’eredità e la storia di queste terre”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo