img_big
Rubriche Tecnologia

LA RECENSIONE – Trackmania Turbo (Pc, Ps4, Xbox One)

Velocità. È questa la parola d’ordine di Trackmania Turbo, ultima incarnazione del famoso gioco di corse sviluppato dai francesi di Nadeo che, per la prima volta, approda anche sulle console. Fino ad ora infatti aveva occupato molte e molte ore dei giocatori Pc, impegnati a cercare di superare record su record in folli corse su improbabili percorsi. Trackmania è infatti uno di quei “titoli-droga”, cioè un gioco del quale se ci si appassiona diventa davvero difficile fare a meno. Insomma, il classico videogioco da “ancora una e poi smetto” che di solito vi costa molte ore di sonno perdute.
 
La modalità campagna vi richiede di affrontare 200 corse, suddivise in dieci gare per ogni serie e ambientazione, da superare una dietro l’altra con un unico obiettivo: fermare il cronometro abbastanza presto da ottenere una medaglia d’oro. Ovviamente ogni percorso è caratterizzato da ostacoli sempre diversi ed è realizzato in maniera tale da alzare lentamente l’asticella della difficoltà, guidandovi in una crescita lenta ma costante in modo da non farvi mai affrontare sfide frustanti ma neanche troppo semplici. Da segnalare che le corse si possono affrontare anche con una curiosa modalità cooperativa, nella quale voi e un amico vi troverete alla guida della stessa auto che verrà quindi guidata facendo una sorta di media dei comandi ricevuti dai due giocatori. Da soli o in compagnia, non aspettatevi comunque un modello di guida particolarmente realistico: molto spesso la vostra auto verrà lanciata in pista da un elicottero e non appena toccherà terra dovrete affrontare un percorso – solitamente non molto lungo – con il semplice uso di acceleratore e freno. Sarà soprattutto quest’ultimo quello decisivo, in quanto dovrete imparare a dosarlo in base al percorso e al tipo di veicolo sul quale vi trovate, per derapare al meglio in curva ed evitare di arrivare lunghi sui rettilinei. 
 
In sostanza, l’obiettivo è uno solo: ripetere la gara più e più volte, fino a memorizzare ogni singolo ostacolo, ogni curva e qualunque altro elemento del percorso (non mancano neanche i giri della morte!), al fine di limare, tentativo dopo tentativo, prima i secondi e poi i decimi di secondo necessari ad arrivare al traguardo abbastanza in fretta. Nessuna sportellata con gli avversari, in quanto l’unica cosa che vedrete in pista saranno i loro “fantasmi”, utili però per studiarne le tattiche e capire quali sono le traiettorie migliori. Ogni singolo errore ci costerà quindi molto caro dando cita a un modello di gioco che si sposa alla perfezione con gare molto brevi. Ed ecco quindi il famoso “ancora una e poi smetto”, del resto non saranno quei pochi istanti di una gara a farvi fare tardi. Ma se le gare diventano 2,3 e poi magari 20 e 30… Beh, non dite che non vi avevamo avvisato!
 
Se giocato da soli Trackmania Turbo è divertente, il meglio arriva in compagnia. È vero che nessuna delle modalità prevede la possibilità di fare un po’ di sane sportellate ma la competizione all’ultimo secondo con amici (vicini o lontani) assicura comunque coinvolgimento e divertimento, oltre che una longevità che rischia di diventare quasi infinita. Le modalità a disposizione sono diverse ma quella che a nostro parere è la migliore è Hot Seat nella quale i giocatori si alternano in sequenza per arrivare a fare il miglior tempo. Ci sono poi Arcade e il classico Split Screen. Ognuna di queste tre modalità “base” ha poi delle varianti che si possono attivare con la giusta combinazione dei quattro tasti funzione (ad esempio, sulla Ps4 cerchio, quadrato, triangolo e x) nella modalità Segreto. Naturalmente, oltre alle sfide “dirette” c’è anche la possibilità di confrontare i propri tempi, ottenuti giocando in singolo, creando vere e proprie classifiche di bravura, tra l’altro anche su base geografica, cioè potrete cercare di essere i migliori in Italia o anche solo nella vostra regione. Insomma, avete solo l’imbarazzo della scelta.
 
Non si può poi evitare di parlare dell’editor di tracciati. Infatti, se ancora non vi bastano le centinaia di gare, gli innumerevoli percorsi, le modalità multiplayer, potrete anche dedicarvi nella creazione dei vostri circuiti, da condividere poi con tutta la comunità. L’editor è talmente avanzato da essere disponibile in tre livelli diversi, come se fosse un gioco nel gioco. Al livello più basso potrete creare solo percorsi elementari mentre a quello più elevato non avrete limitazioni di alcun tipo, se non quelle dettate dalla vostra fantasia. 
 
Dal punto di vista tecnico, gli sviluppatori hanno dovuto sacrificare qualcosa nella grafica sull’altare della fluidità, perfetta in ogni momento e in ogni situazione. Quindi non aspettatevi auto e ambientazioni da urlo ma in compenso avrete gare sempre perfette. Le auto sono personalizzabili nel garage, dove potrete anche selezionare le musiche da ascoltare durante le gare. Una nota di merito per il prezzo ridotto al quale Ubisoft ha deciso di vendere un gioco che rischia di divertirvi davvero per parecchio tempo.
 
Trackmania Turbo è un gioco realizzato da Ubisoft per Pc, Ps4 e Xbox One. La versione utilizzata per la recensione è quella per Ps4.
 
I VOTI
Grafica 8,5
Audio 9
Gameplay 9,5
Longevità 9,5
Multiplayer 9
TOTALE 9

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo