img_big
News
L’uomo era in possesso di cinque cellulari e di documenti d’identità falsi

Collegno, beccato lo spacciatore del quartiere Terracorta

Beccato e ammanettato il pusher del quartiere Terracorta a Collegno (Torino). L’uomo, M.S., un senegalese di 34 anni domiciliato nel comune del Torinese, è stato fermato questa mattina, dagli agenti del commissariato distaccato di Rivoli (Torino), impegnati in un servizio di controllo antidroga. Le forze dell’ordine sono intervenute perché già da tempo a Terracorta e nelle zone limitrofe del Comune di Grugliasco (Torino), era stata segnalata la presenza di un uomo di colore che, a bordo di una Peugeot 206 grigio chiaro, si dedicava allo spaccio di sostanze stupefacenti probabilmente contattando i clienti con il telefonino e concordando i punti d’incontro per lo scambio della roba. Lo spacciatore sceglieva sempre in luoghi diversi, in modo da eludere eventuali servizi della polizia. Gli uomini della Polstato, entrati in azione, hanno intercettato e fermato l’auto con a bordo il senegalese che è stato trovato in possesso di ben 5 telefoni cellulari di ultimissima generazione. L’extracomunitario ha fornito alla polizia generalità e documenti risultati poi falsi. Nel prosieguo dell’operazione, gli agenti hanno eseguito anche una perquisizione domiciliare nell’abitazione del 34enne, con l’ausilio di unità cinofile specializzate nella ricerca di sostanze stupefacenti. L’attività di polizia giudiziaria ha permesso così di rinvenire e sequestrare, all’interno dell’abitazione utilizzata da M.S., circa 90 grammi di cocaina “in pietra”, un bilancino, altri 3 telefoni cellulari e oltre 20.000 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio (prevalentemente tagli d 5, 10 e 20 euro) probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo