Sport
Vittoria fondamentale per i bianconeri in chiave scudetto. Preoccupa la classifica dei granata

La Juve cala il poker e si aggiudica il derby: Torino battuto per 4 a 1

Vittoria fondamentale per la Juventus che si aggiudica il derby della Mole e va in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio sul Napoli (ma gli azzurri alle 18 scenderanno in campo al San Paolo contro il Genoa). Torino nel primo tempo troppo molle e poco propositivo davanti al pubblico amico dell’Olimpico. E la classifica per i granata comincia a farsi davvero preoccupante. 
Tutto abbastanza agevole nella prima frazione per i bianconeri che vanno in campo con la giusta concentrazione e con la voglia di dimenticare l’eliminazione dalla Champions. E la gara si decide prativamente nella prima frazione di gioco. Anche se nei primi 15 minuti il Toro prova ad affacciarsi dalle parti di Buffon (che nel frattempo si gode il record d’imbattibilità strappato a Sebastiano Rossi). La gara si sblocca al primo tiro in porta della Juventus: siamo al 33′ quando Pogba trasforma un calcio di punizione con un destro a giro che scavalca la barriera e batte Padelli, forse partito con un leggero ritardo. Il raddoppio arriva al 42′: Khedira si incunea tra le maglie larghe della difesa del Torino, entra in area e solo davanti a Padelli non sbaglia. Si va negli spogliatoi con i campioni d’Italia in vantaggio per 2 a 0.
La ripresa comincia nel segno del Torino che va subito in rete grazie a un calcio di rigore conquistato da Bruno Peres per un fallo ingenuo di Alex Sandro. Trasforma Belotti che spiazza Buffon: il portiere perde l’imbattibilità dopo 973 minuti. Il Toro ci crede e si butta in attacco. Arriverebbe anche il pareggio al 58′ grazie a Maxi Lopez dopo un’accelerazione di Bruno Peres: ma l’azione viene fermata per una posizione irregolare millimetrica dell’attaccante granata. L’inerzia del match sembra sorridere al Torino, ma ci pensa Morata a chiudere il match: Pogba si libera di Makismovic con un numero e inventa un assist per lo spagnolo che supera Padelli in uscita con un delizioso tocco sotto. Partita praticamente chiusa. Anzi no. Al 76′ arriva il poker bianconero con Morata che corregge in rete un tiro fuori misura di Pogba. Nel finale espulso Khedira per proteste.

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Acquah, Vives, Benassi (81′ Baselli), Gaston Silva (75′ Zappacosta), Immobile (46′ Maxi Lopez), Belotti. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Molinaro, Obi, Bovo, Farnerud, Gazzi, Martinez, Jansson. Allenatore: Ventura.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Rugani, Bonucci, Barzagli; Lichtsteiner (50′ Cuadrado), Lemina, Khedira, Pogba, Alex Sandro; Dybala (32′ Morata), Mandzukic (85′ Zaza). A disposizione: Neto, Rubinho, Hernanes, Padoin, Asamoah, Sturaro, Evra, Pereyra. Allenatore: Allegri

RETI: 33′ Pogba, 42′ Khedira, 3st Belotti (rig.), 18st Morata, 31st Morata

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

AMMONITI: Alex Sandro, Acquah, Glik, G. Silva, Lichtsteiner, Bonucci, Belotti
ESPULSO: Khedira

RISULTATI:
Frosinone-Fiorentina 0-0; Sampdoria-Chievo 0-1; Sassuolo-Udinese 1-1; Torino-Juventus 1-3; Verona-Carpi 1-2; Atalanta-Bologna 2-0 (ore 12.30); Empoli-Palermo 0-0 (giocata ieri); Roma-Inter 1-1 (giocata ieri); Napoli-Genoa (ore 18); Milan-Lazio (ore 20.45) 

CLASSIFICA
Juventus 70
Napoli 64 (una partita in meno)
Roma 60
Inter 55
Fiorentina 55
Milan 48 (una partita in meno)
Sassuolo 45
Lazio 41 (una partita in meno)
Chievo 38
Bologna 36
Empoli 36
Genoa 34 (una partita in meno)
Torino 33
Atalanta 33
Sampdoria 32
Udinese 31
Palermo 28
Carpi 28
Frosinone 27
Verona 19

PROSSIMO TURNO (02/3/4-04)
Carpi-Sassuolo (sab. ore 18)
Juventus-Empoli (sab. ore 20.45)
Udinese-Napoli (ore 12.30)
Atalanta-Milan
Chievo-Palermo
Fiorentina-Sampdoria
Genoa-Frosinone
Lazio-Roma
Inter-Torino (ore 20.45)
Bologna-Verona (ore 20.45 lun.)

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo