img_big
News
Lo sfogo in tv della madre dell’insegnante di Castellamonte: “L’ha uccisa per fare la bella vita. Resti in carcere il più a lungo possibile”

PROF AMMAZZATA Marisa contro Gabriele: “Si merita quello che ha fatto a Gloria”

“Per noi non sarà mai abbastanza. Ma Gabriele deve rimanere in carcere il più a lungo possibile”. Così Marisa, la mamma di Gloria Rosboch, l’insegnante di Castellamonte strangolata e poi gettata in una discarica del Canavese, intervenendo al programma di Rai 1La vita in diretta“. La donna ha “indirizzato” una lettera aperta all’ex allievo della figlia, Gabriele Defilippi, arrestato per l’omicidio della professoressa insieme con l’amico-amante Roberto Obert e alla madre Caterina Abbattista. “Aveva fiducia massima” in lui, ha raccontato la mamma di Gloria, “per noi può chiedere il carcere a vita e basta”. Marisa ha raccontato che Gloria aveva “iniziato a seguire G.”, come la signora chiama Defilippi non riuscendo nemmeno a pronunciare il suo nome, fin dalle scuole elementari, impartendogli ripetizioni. Poi si erano persi di vista per qualche anno, fino a quando lui si è ripresentato raccontando alla prof di aver preso il diploma col massimo dei voti, fatto non vero, e proponendole un finto affare all’estero. “Uno che ha un colpo di rabbia ce l’ha per 5 minuti, qui è un cervello che lavora e lavora bene. Uno che è matto non fa così, questa è una persona che ha ragionato, e anche tanto, voleva fare la bella vita senza che lei gli rompesse le scatole” ha aggiunto la signora Rosboch. “Uno che ha fatto quello che ha fatto Gabriele – ha ribadito – si merita la stessa cosa che ha fatto lui”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo