img_big
News
Don Genesio Berghino ha dovuto sporgere denuncia ai carabinieri

Piverone, minacce e gomme tagliate. Incubo stalker per un prete

Telefonate minatorie, lettere di minacce e gomme tagliate. Un ignoto persecutore sta rendendo la vita difficile a don Genesio Berghino, 72 anni di Piverone, parroco a Piverone, Azeglio e Settimo Rottaro. Tutto è cominciato qualche mese fa. Subito
l’anziano prevosto ha pensato a degli scherzi, anche se il tono dei messaggi sarebbe tutt’altro che leggero. Poi però dalle minacce si
è passati ai fatti e la scorsa settimana don Berghino, uscendo dalla messa a Piverone dove vive nella casa parrocchiale del paese,
si è ritrovato con tutte e quattro le gomme dell’auto a terra. Su ognuna un foro, sicuramente un fatto tutt’altro che accidentale. Così il parroco ha deciso di andare a sporgere denuncia dai carabinieri. «Non posso che confermare quanto è accaduto – spiega don Berghino con tono amareggiato – dalle lettere all’episodio delle gomme. Non voglio dire altro, la questione è in mano ai carabinieri e ci penseranno loro a fare chiarezza». 
CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo