img_big
Sport
Sassuolo battuto 1-0. Diciotto vittorie nelle ultime diciannove partite di serie A per i bianconeri

Juventus, Dybala segna. E Buffon supera il monumento Zoff

Diciotto vittorie nelle ultime diciannove partite di campionato. E dieci gare consecutive senza subire gol e il record assoluto di imbattibilità ormai vicino per Gianluigi Buffon (bastano 3 minuti per superare il primato di Seba Rossi) che nel frattempo, con gli altri 90′ di imbattibilità messi in carniere, ha già superato, con 926 minuti, un monumento bianconero come Dino Zoff fermo a 903 minuti. La sfida contro il Sassuolo, anticipo della 29esima giornata di serie A, regala tre punti alla capolista, che si impone 1-0 grazie al gol segnato da Dybala e torna momentaneamente a +6 sul Napoli, atteso domenica sera dalla trasferta di Palermo. Una bella serata per la Juventus, dunque, che in vista della gara di ritorno degli ottavi Champions, la sfida al Bayern Monaco in programma mercoledì prossimo, ha anche lasciato riposare per oltre un’ora Paul Pogba, lasciato inizialmente in panchina da Allegri. L’assenza del francese, però, non si nota, perche’ i bianconeri sono aggressivi fin dal primo minuto, quando vanno vicini al vantaggio dopo una splendida azione conclusa da Dybala con un sinistro che sfiora la traversa. Il Sassuolo, reduce dalla vittoria sul Milan e dunque in piena corsa per il sesto posto in classifica che potrebbe valere un biglietto per l’Europa League qualora i rossoneri dovessero perdere la finale di Coppa Italia, non rinuncia al solito 4-3-3 ma Di Francesco deve farsi sentire a gran voce dalla panchina per incoraggiare i suoi uomini ad alzare il baricentro. Nel primo tempo le uniche incursioni della squadra ospite nell’area avversaria arrivano tra il 10′ e il 20′, quando prima Politano e poi Duncan calciano da buona posizione senza trovare la porta. Per il resto è un monologo del solito, scatenato Dybala, jolly tuttofare dell’attacco juventino: assist non concretizzati da Alex Sandro e Khedira e al 36′ il gol del vantaggio, un colpo di biliardo da venti metri che supera Consigli, batte sul palo ed entra in rete. Nella ripresa lo spartito non cambia, anzi nei primi venti minuti il Sassuolo sembra faticare ancor più dal punto di vista fisico, nonostante un paio di spunti del vivace Sansone. La Juventus abbassa il ritmo e controlla la partita senza grossi problemi, almeno fino alla mezz’ora. Perche’ nell’ultimo quarto d’ora la stanchezza si fa sentire e i campioni d’Italia lasciano qualche spazio alla velocita’ degli attaccanti avversari, in particolare Sansone che in due occasioni impegna Buffon con conclusioni dalla distanza. Dall’altra parte, a dire il vero, la Juventus avrebbe un’occasione da gol ancor più importante con il nuovo entrato Pogba, fermato pero’ da un reattivo Consigli. Ma alla Juve basta così. E ora può concentrarsi sulla missione impossibile contro il Bayern.

Juventus-Sassuolo 1-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Cuadrado, Khedira (27′ st Pogba), Marchisio, Asamoah, Alex Sandro; Dybala (35′ st Morata), Mandzukic (44′ st Lichtsteiner). A disp. Neto, Rubinho, Evra, Padoin, Hernanes, Lemina, Sturaro, Pereyra, Zaza. All. Allegri.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Antei, Acerbi, Peluso; Biondini (24′ st Pellegrini), Magnanelli, Duncan; Politano (44′ st Adjapong), Falcinelli (32′ st Trotta), N. Sansone. A disp. Pegolo, Pomini, Erlic, Terranova, Longhi, Gazzola, Broh. All. Di Francesco.
ARBITRO: Celi di Bari.
MARCATORE: 36′ pt Dybala
NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Duncan, Sansone, Vrsaljko. Angoli 7-2. Recupero 1′ pt, 4′ st.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo