img_big
Cronaca
La vittima morì in ospedale dopo 24 ore di agonia

Massacrarono di botte un connazionale a Scafati fino a ucciderlo: due marocchini arrestati a Torino

Lo scorso 23 febbraio due fratelli marocchini irregolari (di 24 e 29 anni) uccisero il connazionale Mohammed Azzam, massacrandolo di botte in un’abitazione di Scafati, nel salernitano. La vittima, 38 anni, muore dopo un giorno di agonia all’ospedale di Nocerca Inferiore. I due assassini sono stati arrestati oggi a Torino dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore e dal Reparto Anticrimine di Torino: erano in un centro di assistenza per stranieri, pronti comunque a lasciare l’Italia. Si cerca comunque un terzo complice.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo