img_big
Cronaca
Gino Pollicardo e Filippo Calcagno erano stati rapiti a luglio con Piano e Failla (forse uccisi a Sabrata)

Libia, liberati gli altri due ostaggi italiani

Due civili italiani ostaggio in Libia sono stati liberati: lo scrive su twitter l’emittente Al Arabiya citando la Reuters, che a sua volta cita fonti vicine ai fatti. Si tratta di Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, rapiti in Libia nel luglio del 2015 insieme a Fausto Piano e Salvatore Failla, che sarebbero rimasti uccisi mercoledì durante un blitz delle milizie di Sabrata, a ovest di Tripoli. Tutti e quattro dipendenti della ditta di costruzioni Bonatti di Parma. Ieri il sottosegretario con delega all’Intelligence Marco Minniti, citando informazioni degli “007” sul terreno, aveva assicurato che i due erano ancora vivi. Ulteriori conferme della liberazione dei due ostaggi arrivano dai familiari. Il figlio di Pollicardo, Gino Junior, ha infatti annunciato: “E’ finita, è finita”, mentre stava entrando in casa. La moglie Ema Orellana in lacrime ha detto: “L’ho sentito al telefono”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Rubriche
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo