Giancarlo Giannini ricorda Troisi. «Un uomo semplice e intelligente»

«C’è una domanda che non ti hanno mai fatto?». «Sì, non mi hanno mai chiesto cosa penso della Svizzera». «Ti piacerebbe che te lo chiedessero?». «No». Da questo scambio di battute tra Massimo Troisi e la scrittrice Anna Pavignano, sua compagna di lavoro e di vita, Paolo Mai prese spunto per il recital commemorativo da lui scritto e diretto ” Cosa ne penso della Svizzera”, andato in scena per la prima volta il 5 agosto del 2014 per il cartellone del Giffoni Teatro in occasione del ventennale della morte del grande attore napoletano. Ad interpretarlo fu Giancarlo Giannini. Ora quel recital viene proposto in una nuova versione arricchita dei contenuti, con un altro titolo, ma sempre con la voce inconfondibile de ll’attore spezzino. Giancarlo Giannini salirà domani sera, alle 21, sul palco del Teatro Superga di Nichelino per un “Omaggio a Massimo Troisi”, per la regia di Gian Paolo Mai.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO
 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single